La Risposta Della Comunità Internazionale Al Fenomeno Dei Foreign Terrorist Fighters (The Response of the International Community to the Phenomenon of Foreign Terrorist Fighters)

La Comunità internazionale, 2/2015, pag. 181-202

22 Pages Posted: 15 Nov 2015

See all articles by Antonino Alì

Antonino Alì

University of Trento - Faculty of Law

Date Written: June 30, 2015

Abstract

Italian Abstract:L'articolo analizza la risposta della Comunità internazionale alla minaccia posta dagli individui che viaggiano con l'obiettivo di commettere, contribuire o partecipare ad azioni terroristiche e che forniscono o che ricevono addestramento con finalità di terrorismo nel territorio di un altro Stato. Nel 2014 il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite è intervenuto con due Risoluzioni (2170 e 2178) per bloccare il flusso di combattenti stranieri principalmente verso la Siria e l'Irak per commettere attacchi terroristici. Il Global Counter-terrorism Forum (GCTF) ha avuto un ruolo particolare nel preparare delle buone pratiche per una risposta effettiva ai FTF. Questo lavoro è stato riconosciuto dal Consiglio di sicurezza nelle sue risoluzioni. Sulla base dell'urgenza degli attacchi terroristici gli Stati membri dell'Unione europea hanno preferito di seguire il percorso dell'attuazione individuale della Risoluzione 2178. Nel 2015 il Consiglio d'Europa ha adottato un Protocollo addizionale alla Convenzione alla prevenzione del terrorismo per attenzione il fenomeno dei FTF. Infine, l'articolo analizza la risposta dell'Italia ed evidenzia alcuni problemi giuridici nel processo di attuazione.

English Abstract: The article analyses the response of the international Community to the threat posed by persons both travelling abroad for the purpose of committing, contributing to or participating in terrorist offences, and providing or receiving training for terrorism in the territory of another State. In 2014 the Security Council intervened with two Resolutions (2170 and 2178) to stem the flow of foreign fighters mainly in Syria and in Iraq to commit terrorist acts. The Global Counterterrorism Forum (GCTF) had a special role in preparing a set of good practices for a more effective response to FTF. This work has been recognized by the Security Council in its resolutions. On imperative grounds of urgency the Member States of the European Union have preferred to follow the path of the individual implementation of Resolution 2178. In 2015 the Council of Europe has adopted an additional Protocol to its Convention on the Prevention of Terrorism to focus on the phenomenon of FTF. Finally, the article analyses the response of Italy and it highlights some of the legal issues of the implementation process.

Note: Downloadable document is in Italian.

Keywords: terrorism, counter-terrorism, foreign terrorist fighters, foreign, fighters, terrorist

Suggested Citation

Alì, Antonino, La Risposta Della Comunità Internazionale Al Fenomeno Dei Foreign Terrorist Fighters (The Response of the International Community to the Phenomenon of Foreign Terrorist Fighters) (June 30, 2015). La Comunità internazionale, 2/2015, pag. 181-202. Available at SSRN: https://ssrn.com/abstract=2685718

Antonino Alì (Contact Author)

University of Trento - Faculty of Law ( email )

Via Giuseppe Verdi 53
Trento, Trento 38152
Italy

Register to save articles to
your library

Register

Paper statistics

Downloads
149
Abstract Views
516
rank
201,212
PlumX Metrics