Il Controllo sulle Forze Multinazionali nelle Operazioni di Pace: Attribuzione della Condotta e Identificazione delle Parti Belligeranti (Control Over Multinational Forces in Peace Operations: Attribution of Conduct and Identification of the Parties to the Conflict)

A. Spagnolo e S. Saluzzo (eds.), La responsabilità degli Stati e delle organizzazioni internazionali: nuove fattispecie e problemi di attribuzione e di accertamento, Ledizioni

22 Pages Posted: 20 Mar 2018

See all articles by Vito Todeschini

Vito Todeschini

International Commission of Jurists

Date Written: 2017

Abstract

Italian Abstract: Le operazioni di pace sono generalmente impiegate per far fronte a crisi politiche, militari e/o umanitarie che rechino una minaccia alla pace e alla sicurezza internazionale. A prescindere dallo specifico mandato ad esse assegnato, le forze multinazionali possono di fatto essere coinvolte nelle ostilità contro forze armate statali o contro gruppi armati organizzati. Alle relative azioni di condotta bellica divengono allora applicabili le regole del diritto internazionale umanitario (DIU). Per stabilire esattamente quali norme si applichino è necessario identificare chi, tra lo Stato di provenienza delle truppe e l’organizzazione alla guida dell’operazione, sia la Parte belligerante soggetta alle norme del DIU.

Poiché il DIU non offre indicazioni specifiche al riguardo, la dottrina ha rivolto la propria attenzione al test di controllo globale (overall control) elaborato dal Tribunale Internazionale Penale per l’ex Jugoslavia e al test di controllo effettivo (effective control) codificato nell’Articolo 7 del Progetto di Articoli sulla responsabilità delle organizzazioni internazionali. Il presente contributo si propone di analizzare entrambi i test e di determinare quale sia il più adatto all’identificazione delle Parti belligeranti nelle operazioni di pace.

English Abstract: Peace operations are generally deployed to tackle political, military and/or humanitarian crises posing a threat to international peace and security. Regardless of the mandate assigned to peace operations, multinational forces may de facto be involved in hostilities with State armed forces or organized armed groups. In such instances, the action of multinational forces will be governed by international humanitarian law (IHL). In that regard, it becomes necessary to identify which entity is the party to the conflict: the troop-contributing State or the international organization leading the operation.

Since IHL does not offer specific indications in this respect, scholars have paid attention to the overall control test elaborated by the International Criminal Tribunal for the former Yugoslavia and to the effective control test codified in the International Law Commission's Draft Articles on the Responsibility of International Organizations. The present contribution intends to analyze both tests in order to determine which is more suitable to the identification of the parties to the conflict in peace operations.

Note: Downloadable document is in Italian.

Keywords: Peace operations; international humanitarian law; IHL; attribution of conduct; overall control; effective control

Suggested Citation

Todeschini, Vito, Il Controllo sulle Forze Multinazionali nelle Operazioni di Pace: Attribuzione della Condotta e Identificazione delle Parti Belligeranti (Control Over Multinational Forces in Peace Operations: Attribution of Conduct and Identification of the Parties to the Conflict) (2017). A. Spagnolo e S. Saluzzo (eds.), La responsabilità degli Stati e delle organizzazioni internazionali: nuove fattispecie e problemi di attribuzione e di accertamento, Ledizioni, Available at SSRN: https://ssrn.com/abstract=3128177

Vito Todeschini (Contact Author)

International Commission of Jurists ( email )

PO Box 91
Rue des Bains 33
Geneva 8, 1211
Switzerland

Do you have a job opening that you would like to promote on SSRN?

Paper statistics

Downloads
19
Abstract Views
205
PlumX Metrics