Pluralismo religioso e garanzie del Diritto Penale. Il difficile bilanciamento tra libertà individuali ed esigenze di tutela della collettività (Religious Pluralism and Resistance to the Guarantees of Criminal Law. The Difficult Balance between Individual Liberties and Social Rights)

26 Pages Posted: 12 Dec 2018

See all articles by Maria Ilia Bianco

Maria Ilia Bianco

Università degli Studi di Napoli “Parthenope”

Date Written: September 28, 2018

Abstract

Italian Abstract: I flussi migratori che hanno investito l’Italia negli ultimi anni ne hanno profondamente mutato il contesto socio-culturale costringendo il diritto penale a confrontarsi con comportamenti antisociali degli stranieri che, seppur contrari ai principi del nostro sistema legale, non collidono con quelli dell’ordinamento di appartenenza dell’agente ma sono da esso addirittura prescritti. Nel sistema penale, l’introduzione della categoria dei “reati culturalmente orientati” ha spianato la strada all’idea che la risposta statale sanzionatoria debba tener conto del c.d. fattore culturale. Tuttavia, l’emergenza immigrati e gli attentati terroristici avvenuti di recente in Europa hanno destabilizzato gli equilibri tra stranieri e società ospitante e la paura sociale dello straniero ha orientato il diritto vivente verso politiche discriminatorie ed “escludenti”, in aperto contrasto con le esigenze di integrazione e le politiche inclusive intanto promosse dal contesto sovranazionale. Ne siano riprova non solo le battaglie parlamentari condotte contro l’uso del burqa da parte delle donne islamiche, ma anche la recentissima sentenza di condanna dello straniero di fede Sikh per porto in pubblico del proprio pugnale rituale, il kirpan. In tutte queste ipotesi, il nostro diritto vivente, nel dirimere i conflitti tra esercizio delle libertà individuali ed esigenze di sicurezza collettiva, ha scelto di far prevalere queste ultime a detrimento, oltretutto, di un diritto garantito non solo dalla nostra Costituzione ma anche a livello sovranazionale dall’art. 9 CEDU. La ricerca di equilibri più garantisti è ancora in atto e il diritto penale italiano non può ignorare le istanze di integrazione eurounitarie. A fronte di questo stato dell’arte, in Italia, nasce una domanda: “quando si appartiene ad un minoranza, bisogna dimostrare di essere migliori per avere il diritto di essere uguali”?.

English Abstract: The increase in cultural crimes and the spread of terrorism of religious origin have triggered a generalized "social fear of the foreigner" and its gradual marginalization, even legal. In the present work, some of the main penal problems will be tackled, in particular the role of criminal law to ensure balanced relations between the members of society in the "transculturalism" era.

Note: Downloadable document is in Italian.

Suggested Citation

Bianco, Maria Ilia, Pluralismo religioso e garanzie del Diritto Penale. Il difficile bilanciamento tra libertà individuali ed esigenze di tutela della collettività (Religious Pluralism and Resistance to the Guarantees of Criminal Law. The Difficult Balance between Individual Liberties and Social Rights) (September 28, 2018). University of Milano-Bicocca School of Law Research Paper No. 18-04. Available at SSRN: https://ssrn.com/abstract=3300112 or http://dx.doi.org/10.2139/ssrn.3300112

Maria Ilia Bianco (Contact Author)

Università degli Studi di Napoli “Parthenope” ( email )

Naples
Italy

Register to save articles to
your library

Register

Paper statistics

Downloads
18
Abstract Views
105
PlumX Metrics